Angela Merkel ama i boccali di birra. Lo sfidante Peer Steinbrueck preferisce il vino.

Tedeschi italianizzati e italiani tedeschizzati, almeno nei prosit. Sembra impossibile, a vedere la cancelliera Angela Merkel che beve boccali di birra in campagna elettorale. O l'ex premier Mario Monti che degusta vino in raffinati calici, ai vertici bilaterali.

Eppure i dati sui consumi di 'bionde' in Germania non mentono.
In calo da anni, nel 2012 le vendite hanno toccato il minimo storico dalla riunificazione del 1990: circa 96,5 milioni di ettolitri di birra, tra quelle sorseggiate nei locali e quelle comperate nei negozi. Due milioni in meno dell'anno precedente (-1,8%), secondo l'Ufficio federale di statistica. Apice di un trend negativo iniziato dal 2006.


BIONDA IN CADUTA LIBERA. La Lega dei birrai tedeschi (Deutscher brauer bund, Dbb) ha accampato la scusa dell'estate particolarmente fredda del 2012, che avrebbe disincentivato l'abitudine del Bier trinken, nei gazebo e nei parchi tedeschi.
In realtà, le vendite di birre autoctone sono in calo da oltre 30 anni e la data della riunificazione è solo un comodo spartiacque, citato in tutte le statistiche. Prendendo come riferimento il consumo medio per abitante, dagli Anni 70 a oggi la quantità di birra bevuta risulta scesa da 141 litri annui a poco più di 107 litri pro capite.


PIÙ VINO, MENO BIRRA. La differenza la fanno le nuove generazioni, che vedono molto più salutare e cool bere vino e prosecco. Neanche la Baviera, terra dell'Oktoberfest, fa eccezione al declino. Anche se, con il Nord Reno-Vestfalia, resta comunque il Land dai maggiori incassi da birra.
Al contrario, il consumo di vino e spumanti, salito a 24 litri annui a testa, è in crescita costante in Germania: dal 2005 ha messo a segno un +7,5%.

 

 

BOOM DEL VINO IN GERMANIA E DELLA BIRRA IN ITALIA

 
L'ex premier Mario Monti sorseggia un calice di vino.

L'ex premier Mario Monti sorseggia un calice di vino.

Certo, la patria del Chianti non ha ancora nulla da invidiare alla pur popolosa e bevitrice Germania.
Con circa 40 litri procapite di vino annui, secondo i dati di Assoenologi, l'Italia resta leader europea, dopo la Francia (45,4 litri pro capite), per consumo di nettare di Bacco. Tuttavia, osservati in prospettiva gli indici sono sconfortanti.
Complici i prezzi delle annate pregiate, dagli Anni 70, quando nel Belpaese si bevevano sui 120 litri a testa, a oggi il consumo individuale di vino e spumanti si è più che dimezzato. Anche in Spagna, dal 1980 al 2010, la passione per il vino è scesa da 50 a 18 litri per persona all’anno.
Non è, in compenso, calato l'export di bianchi e rossi italiani. Che nel 2011 ha sforato il record di 4 miliardi di euro, toccando i 4,4 miliardi (+9% rispetto al 2010) e sorpassando la Francia per vendite all'estero.


VINI, BOOM DI EXPORT. Il vino italiano è il più bevuto al mondo e i Paesi dove si stappano più bottiglie made in Italy sono, nell'ordine di acquisti, Stati Uniti e Germania, per oltre 900 milioni di euro. Per quantità effettiva di vini importati dall'Italia, i tedeschi - a dimostrazione che amano trattarsi bene - sono addirittura i capofila, con 716 mila di ettolitri nel 2011, seguiti da inglesi e americani.
Come in un mondo capovolto, in Italia crescono invece i consumi e la produzione della più economica birra. Soprattutto tra le nuove generazioni.


L'EXPLOIT DELLA BIRRA. Secondo gli ultimi dati di Assobirra, nel 2011 le vendite di bionde nel Belpaese sono salite a 29 litri pro capite. I connazionali sono ancora tra i fanalini di coda in Europa, ma in rialzo progressivo, a un ritmo dell'1,5% di anno in anno. Dati positivi non solo per le bevute nei locali.
I mastri birrai italiani esportano alla grande le loro specialità artigianali (13,4 milioni di ettolitri, +4,7% rispetto al 2010), per lo più in Gran Bretagna. Il settore - tra microbirrifici e impianti produttivi industriali - in Italia è terzo in Europa e dà lavoro a oltre 4.500 persone. Tante quante in Austria o Danimarca. E non molte di più dei 5.600 impiegati del Belgio.
Quindi, dia retta ai trend, Frau Merkel, piuttosto che ai cliché. E brindi con i calici di vino, come fanno il suo sfidante Peer Steinbrück o Monti. Oppure si trasferisca in Italia e porti a Monaco il Professore.

Fonte: lettera43.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricette più lette

Imperial IPA Black (E+G)

Hits:20201 E+G IPA Gazza

 IMPERIAL IPA BLACK (E+G) OG 1087 IBU 79 Litri finali 19  INGREDIENTI: Malti e Zuccheri...

Read more

Bohemian Pilsner

Hits:19585 AllGrain Pilsner ArtedellaBirra

 BOHEMIAN PILSNER Efficienza 75% OG 1052 IBU 43 EBC 12 Bollitura 90min Litri finali 23  INGREDIENTI: Malti e...

Read more

Blond Ale

Hits:19175 AllGrain Belgian Strong Ale ArtedellaBirra

 BLOND ALE Efficienza 75% OG 1067 IBU 26 EBC 14 Bollitura 60min Litri finali 23  INGREDIENTI: Malti e...

Read more

Weizen (E+G)

Hits:18241 E+G Wheat Beer ArtedellaBirra

 WEIZEN (E+G) OG 1052 IBU 18 EBC 12 Bollitura 60min Litri finali 23  INGREDIENTI: Malti e Zuccheri...

Read more

English IPA (E+G)

Hits:18234 E+G IPA ArtedellaBirra

 ENGLISH IPA (E+G) OG 1054 IBU 52 EBC 19 Bollitura 60min Litri finali 23  INGREDIENTI: Malti e...

Read more

Ultimi articoli

100 anni di Uberti srl

Hits:2906 Curiosità

Sono passati 100 anni da quando Umberto Uberti, professione farmacista a Pieve di Soligo (TV), successivamente costruttore di strade in Romania, ritornò in Italia prima dello scoppio della 1^ guerra mondiale e, date...

Read more

A Londra nasce la birra creata in base a…

Hits:3435 Curiosità

Tutti noi abbiamo una birra preferita, ma vi immaginate quanto sarebbe bello potere bere una birra personalizzata in base alle preferenze del nostro corpo?  

Read more

Alle Tre Fontane la ricetta speciale dei…

Hits:3917 Curiosità

Dal 2015 i Trappisti di Roma, fedeli alla regola dell’Ora et labora, producono una loro birra secondo la rinomata tradizione belga, ma con l’aggiunta dell’eucalipto  

Read more

Birrificio da record: è di Legnano la mi…

Hits:2283 Curiosità

La "Cinq ghej" del Birrificio di Legnano premiata come Best italian beer 2016  

Read more

Intervista a Fabio De Filippi, socio del…

Hits:2959 Curiosità

Scopriamo, attraverso una breve ma esaustiva intervista, una della più importante aziende del panorama homebrewing italiano: la Uberti srl che ha sede a Mestre. Un'azienda che sta crescendo nel corso...

Read more