Il bicchiere è il custode del gusto

Poiché esistono diversi tipi di birra, esistono diversi tipi di bicchieri per la birra.

I diversi tipi di bicchieri, non sono solo legati alle varie tradizioni delle nazioni da cui provengono le diverse tipologie di birra, ma ogni birra vuole il suo bicchiere, nel senso che per degustare al meglio una birra, bisogna metterla in condizione di poterlo fare, e proprio per questo ci imbattiamo in diversi tipi di bicchieri, perché ognuno, grazie alla sua forma, è in grado di esaltare tutte le caratteristiche del tipo di birra che vogliamo degustare.

Prima di passare col trattare nello specifico ogni tipologia di bicchiere, vi do qualche consiglio che vale in generale indipendentemente dal tipo di bicchiere che si usa:

    • Non versare mai la birra in bicchieri di plastica o comunque in bicchieri che non siano di vetro. Il vetro è l’unico materiale capace di conservare intatto il sapore e i profumi della birra e poi, data la sua trasparenza, ci consente una perfetta analisi visiva della birra che andiamo a degustare.
    • Non versare mai la birra in un bicchiere asciutto. Prima di versarla, bisogna risciacquare abbondantemente con acqua fredda il bicchiere. Così facendo andiamo ad eliminare possibili polveri e residui sul bicchiere, usando acqua fredda facciamo si che il bicchiere si raffreddi e quindi la birra non subisca lo shock termico (causa di abbondante schiuma) e infine perché il sottile velo d’acqua che rimane sulle pareti del bicchiere, va a facilitare lo scorrimento della birra evitando la formazione di schiuma in eccesso e favorendo la formazione del perlage.
    • Nel lavare i bicchieri, non usare mai brillantanti, questi possono creare dei residui sul bicchiere che possono alterare il gusto della birra. Usare solo detersivi idonei e conservare i bicchieri in zone lontane da vapore e odori.
    • Temperatura di servizio della birra:

 6° – 7° C: birre tipo light e le lager più leggere;
 7° – 8° C: weisse, weizenbier e le birre alla frutta;
 8° – 10° C: pilsner, lager europee, lager scure, altbier e bière de garde;
 10° – 12° C: ale, stout inglesi e irlandesi e le birre belghe;
 12° – 15° C: birre più forti e alcoliche, come le strong ale, le barley wine e le trappiste.

  

 

 

Dopo questa opportuna e necessaria introduzione, veniamo alla scelta del bicchiere.

Conosciamoli uno ad uno:

 

ALTGLASS

Bicchiere cilindrico e sottile dal vetro liscio e dallo spessore ridotto, normalmente con dimensioni di 0.20cl o da 0.30cl, adatto per birre Kolsch e Alt ovvero birre che si servono in quantità ridotte perché il variare della temperatura di servizio, può variare il gusto della birra stessa e poi la forma cilindrica e stretta fa si che si venga a creare la giusta quantità di schiuma.

In particolare, il bicchiere in cui si servono le birre Kolsch è detto KOELSCHGLASS.

 

 

 

BALOON

Calice sferico e panciuto, dalla superficie ampia per favorire lo scambio termico e dalla forma a chiudere per favorire lo sprigionarsi degli aromi della birra, contenendone la schiuma.

Consigliato per birre Abbey, Trappiste, Strong Golden Ale, Barleywine, ovvero birre da meditazione, corpose ed intense, con alto contenuto alcolico e senza abbondante schiuma.

 

 

 

 

MASS (BOCCALE VETRO TEDESCO)

Un boccale molto spesso, per conservare la temperatura della birra e, grazie alla sua lavorazione, di valorizzarne colore e perlage. La forma cilindrica inoltre favorisce la formazione della schiuma che si sviluppa liberamente.

Adatto per le Helles, Dunkel, Marzen ed Export.

 

 

 

 

 

 

 

BOCCALE VETRO BRITANNICO

Boccale in vetro liscio e spesso, specie alla base, per conservare al meglio la temperatura e per evidenziare, data la sua forma cilindrica e liscia, lo scarso perlage delle birre contenute. Infatti questo bicchiere è il più adatto per  le Ales Inglesi (soprattutto le Pale Ales), le Stout e le Keller.

 

 

 

 

 

 

CALICE A CHIUDERE

La forma di questo calice permette la formazione di abbondante schiuma, che tende a svilupparsi anche oltre la sommità del bicchiere, schiuma che però, grazie alla forma “a chiudere” del bicchiere, riesce a compattarsi e a mantenere un certo equilibrio e che per questo non trabocca. Inoltre il vetro liscio e poco spesso facilita la formazione di condensa.

Adatto per Lager e Pils, di cui ne esalta non solo il gusto ma anche l’aspetto dato che si tratta di birre limpide e brillanti.

 

 

 

 

 

CALICE A TULIPANO

Calice dalla bocca svasata per impedire la formazione di troppa schiuma, ma nello stesso tempo favorisce la percezione olfattiva dei profumi e degli aromi sprigionati dalla birra accolta. Infatti questo calice è indicato per birre particolarmente profumate ed aromatiche come le Abbazia, le Dubbel e le Belgian Golden Ales.

 

 

 

 

 

 

 

COLONNA BICONICA

Bicchiere di spessore medio, dalla forma allargata al centro e bocca a chiudere. Viene impiegato per tutte le birra che vengono servite dopo il taglio della schiuma, quindi viene indicato come bicchiere per  le Ales e Pils Belghe ovvero birre in cui, dopo la spillatura, la schiuma in eccesso viene tagliata con un’apposita spatolina.

 

 

 

 

 

 COLONNA CONICA

Bicchiere di medio spessore , simile alla colonna biconica, ma più stretto alla base e con imboccatura larga per accogliere la schiuma. Adatto a birre ricche di CO2 come ad esempio le vivaci birre danesi.

 

 

 

 

 

 

COPPA

Bicchiere di forma emisferica che favorisce l’ossigenazione e consente, grazie alla sua bocca larga, il libero svilupparsi della schiuma, che poi va a decrescere gradualmente per esaltare i profumi e permettere una corretta analisi olfattiva della birra. Essendo un bicchiere che esalta gli aromi e gli odori della birra contenuta, è adatto ad accogliere birre complesse, birre profumate e corpose come possono essere le birre di natale, Tripel, Bock, e Trappiste.

 

 

 

FLUTE

Bicchiere alto e delicato, dalla forma stretta e allungata. Con il piede che evita che il contatto del bicchiere con la mano, vada ad alterare la temperatura della birra, perché questo è un bicchiere che si propone per accogliere birre con una temperatura di servizio molto bassa. Inoltre, data la sua forma, questo bicchiere esalta le caratteristiche di birre poco corpose, birre secche e luppolate con abbondante schiuma, praticamente è il bicchiere delle birre alla frutta e delle Pilsner.

 

 

 

 

PINTA

La forma di questo bicchiere, con lo slargo appena sotto l'orlo, fa si che riduca la formazione della schiuma quindi questo bicchiere viene molto usato in Inghilterra, dove la birra, come da tradizione, viene servita senza schiuma. Nello stesso tempo però, se nelle Ales inglesi la neutralizza, nelle Stout e nelle Porter la schiuma la valorizza e ne esalta la cremosità. Inoltre, lo stesso slargo, esalta anche la densità della birra, quindi questo bicchiere è usato anche per le Bitter.

 

 

 

 

TUMBLER

Bicchiere classico, robusto e spartano, con fondo molto spesso e alto, che rende il bicchiere pesante. L’imboccatura è invece larga, per esaltare i profumi e permettere l’analisi olfattiva della birra. Essendo un bicchiere classico e di origini antiche, è stato da sempre accostato alle Blanche e alle Wit, birre dall’aroma speziato di cui questo bicchiere ne esalta le qualità.

 

 

 

 

 WEIZENGLAS

Boccale dalla capienza fissa di mezzo litro, ha un fondo stretto che poi si allarga verso la sommità e finisce con la bocca a chiudere. Permette lo sprigionarsi dell’abbondante schiuma delle birre di frumento senza però, grazie alla bocca a chiudere, farla fuoriuscire. Inoltre, la forma del bicchiere, esalta il perlage causato dalla elevata carbonazione di queste birre dal sapore acidulo, delle quali, nella parte bassa e stretta, possiamo notare il colore torbido ed opaco classico delle Waizen.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli

  1. più letti
  2. nuovi

Zucchero e priming

Hits:83007 Homebrewing

Prima di imbottigliare la nostra birra c’è un passaggio molto importante da compiere, l'aggiunta dello zucchero. L‘aggiunta dello zucchero è fondamentale per dare alla nostra birra la giusta carbonazione e frizzantezza.

Read more

Il luppolo: varietà e caratteristiche

Hits:74524 Homebrewing

Il luppolo è essenziale nella birra, serve per dare il giusto amaro e il suo aroma inconfondibile.     Esistono moltissime varietà di luppolo, provenienti da diverse parti del mondo, si differiscono tra...

Read more

Farsi la birra a casa: i kit luppolati, …

Hits:60334 Homebrewing

Per homebrewing solitamente ci si riferisce all'arte di produrre la birra in casa. Quest’ hobby si sta diffondendo sempre di più negli ultimi anni in Italia. Possiamo seguire tre diverse modalità per produrci la...

Read more

Giochi alcolici

Hits:48303 Curiosità

Chi di voi non si è mai ritrovato intorno ad un tavolo in compagnia di buoni amici e della buona birra a giocare ai soliti giochi di carte?

Read more

I diversi modi di spillare la birra

Hits:39350 Curiosità

Occhio alla spillatura amici! Eh si! La qualità della birra, sta anche nella spillatura; una birra può piacere o meno, ma se spillata bene, il suo gusto può cambiare radicalmente.

Read more

A Londra nasce la birra creata in base a…

Hits:502 Curiosità

Tutti noi abbiamo una birra preferita, ma vi immaginate quanto sarebbe bello potere bere una birra personalizzata in base alle preferenze del nostro corpo?  

Read more

Alle Tre Fontane la ricetta speciale dei…

Hits:463 Curiosità

Dal 2015 i Trappisti di Roma, fedeli alla regola dell’Ora et labora, producono una loro birra secondo la rinomata tradizione belga, ma con l’aggiunta dell’eucalipto  

Read more

Birrificio da record: è di Legnano la mi…

Hits:350 Curiosità

La "Cinq ghej" del Birrificio di Legnano premiata come Best italian beer 2016  

Read more

Intervista a Fabio De Filippi, socio del…

Hits:522 Curiosità

Scopriamo, attraverso una breve ma esaustiva intervista, una della più importante aziende del panorama homebrewing italiano: la Uberti srl che ha sede a Mestre. Un'azienda che sta crescendo nel corso...

Read more

Uberti srl e Weyermann alla 30^ edizione…

Hits:423 Curiosità

Il Brau Beviale raggiunge la sua 30^ edizione, dall’8 al 10 Novembre si svolgerà il Salone internazionale dedicato al beverage organizzato presso la sede del centro espositivo di Norimberga, in...

Read more
next
prev

Ricette

  1. più lette
  2. nuove

Imperial IPA Black (E+G)

Hits:13674 E+G IPA Gazza

IMPERIAL IPA BLACK (E+G) OG  1087 IBU 79 Litri finali 19 INGREDIENTI: Estratto Malto...

Read more

English IPA (E+G)

Hits:12281 E+G IPA ArtedellaBirra

ENGLISH IPA (E+G) OG  1054 IBU 52 EBC 19 Bollitura 60min Litri finali 23 INGREDIENTI: Estratto Malto...

Read more

Bohemian Pilsner

Hits:11617 AllGrain Pilsner ArtedellaBirra

BOHEMIAN PILSNER Efficienza 75% OG  1052 IBU 43 EBC 12 Bollitura 90min Litri finali 23 INGREDIENTI: Malto Pilsner 4,8...

Read more

Weizen (E+G)

Hits:11232 E+G Wheat Beer ArtedellaBirra

WEIZEN (E+G) OG  1052 IBU 18 EBC 12 Bollitura 60min Litri finali 23 INGREDIENTI: Estratto Malto Liquido...

Read more

Bohemian Pilsner (E+G)

Hits:9927 E+G Pilsner ArtedellaBirra

BOHEMIAN PILSNER (E+G) OG  1055 IBU 43 EBC 13 Bollitura 60min Litri finali 23 INGREDIENTI: Estratto Malto...

Read more

#7 American Pale Ale (E+G)

22-04-2014 Hits:5980 E+G American Ale Severino Cicerchia

#7 AMERICAN PALE ALE (E+G) OG  1043 IBU 48 Litri finali 23 INGREDIENTI: Estratto Malto...

Read more

Birra di Natale (E+G)

28-02-2014 Hits:5382 Altre ricette E+G Marco Risi

BIRRA DI NATALE (E+G) OG  1100 IBU 29 Litri finali 23 INGREDIENTI: Estratto Malto Liquido...

Read more

#2 Weizen (E+G)

28-01-2014 Hits:3167 E+G Wheat Beer Marco

#2 WEIZEN (E+G) OG  1055 IBU 13 Litri finali 24 INGREDIENTI: Estratto Malto Liquido Wheat 3,5...

Read more

Birra al Farro

05-12-2013 Hits:4400 Altre ricette AllGrain I Birrai di Sizzano

BIRRA AL FARRO Efficienza 78% OG  1066 IBU 19 EBC 29 Bollitura 60min Litri finali 25 INGREDIENTI: Malto...

Read more

#4 American IPA

14-11-2013 Hits:4770 AllGrain IPA ArtedellaBirra

#4 AMERICAN IPA Efficienza 75% OG  1066 IBU 65 EBC 22 Bollitura 60min Litri finali 20 INGREDIENTI: Malto...

Read more
next
prev